Sferisterio Macerata Giorgia Latini

 

La commissione Cultura della Camera ha adottato il testo base delle proposte di legge Latini (Lega) e Manzi (Pd) “Disposizioni in favore dell’Associazione Arena Sferisterio – Teatro di tradizione, per l’organizzazione del Macerata Opera Festival”. Previsti un contributo strutturale da parte del ministero della Cultura per sostenere l’attività dell’Associazione Arena Sferisterio, il riconoscimento di monumento nazionale, la presenza nel CdA di un rappresentante del Ministero.

“Ulteriori aggiustamenti potranno essere fatti nella fase emendativa che verrà calendarizzata presto. L’ obiettivo è approvare la legge prima che inizi la stagione – ha sottolineato la relatrice on. Giorgia Latini, vicepresidente della Commissione e segretario della Lega Marche – Lo Sferisterio è un unicum nel mondo dal punto di vista strutturale e architettonico oltre che storico e culturale: con la PdL non solo si vuole valorizzare un bene culturale di grande importanza per il territorio marchigiano ma per tutto il territorio nazionale”.

Nel testo della proposta a firma Latini era prevista l’assegnazione di un contributo, a decorrere dal 2023, di 500mila euro per l’organizzazione del Macerata Opera Festival; contributo analogo nella proposta a firma Manzi. “Il MOF ha acquisito fama e credito in tutto il mondo, rappresentando un modello raro e virtuoso in grado di coniugare qualità del progetto culturale e capacità organizzativa – sottolinea la vicepresidente Latini – Come già accade per altri festival italiani, la tutela e la salvaguardia dell’attività, la sua sostenibilità e continuità sono essenziali anche per il ruolo che lo Sferisterio riveste nella valorizzazione del tessuto sociale, economico e produttivo con tante imprese artigiane e commerciali del territorio coinvolte nella realizzazione delle attività connesse al MOF”.